Area archeologica di Siponto

Parco Archeologico di Siponto
Tipo
Aree archeologiche
Nazione
Italia
Regione
Puglia
Provincia
Foggia
Comune
Manfredonia

Ubicazione/Come arrivare

 Il Parco Archeologico di Siponto a pochi Km da Manfredonia è facilmente raggiungibile  con auto, mezzi di linea e treni locali in partenza dalla stazione di Foggia     

Manfredonia

Prolungamento di  Viale Di Vittorio

 Mappa

Informazioni Turistiche

 

per informazioni chiamare il Museo Nazionale di Manfredonia tel. 0884.587838  

museoarch.manfredonia@beniculturali.it

Descrizione

Area archeologica di grande rilevanza che  testimonia  l'importanza raggiunta dall'antica Siponto in epoca romana (colonia dal 194 a.C.), quando assunse il ruolo di uno dei principali porti della Regio II. I resti della basilica paleocristiana a tre navate con abside centrale e pavimento a mosaico, ricordano che fu sede di una delle più importanti diocesi della regione. Pregiati pavimenti musivi relativi alla fase di edificazione della basilica (IV sec. d.C.) e alla sua ristrutturazione, avvenuta nel secolo successivo, sono visibili all'interno della chiesa medievale di Santa Maria Maggiore.   La chiesa, edificata tra la fine dell'XI e gli inizi del XII secolo, è uno dei cardini dell'architettura romanica pugliese. Ha la forma di un cubo sormontato al centro da una piccola cupola e una cripta con ingresso  dall'esterno. Tra la fine dell'XII e gli inizi del XIII secolo fu sottoposta a numerosi interventi di rifacimento. Per la costruzione e la decorazione architettonica furono reimpiegati materiali della più antica Siponto (colonne,capitelli). Pregevole il portale con archivolto sostenuto da due colonne poggianti  sul dorso di un leone.   Gli scavi in corso interessano l'età medioevale della città, prima del suo abbandono avvenuto nel corso del XIII sec.

Il  12 marzo 2016 è stato  inaugurato  a Manfredonia (FG) il parco archeologico di Santa Maria di Siponto. L’intervento di riqualificazione del parco, caratterizzato dalla presenza dei ruderi della Basilica paleocristiana, è stato realizzato dal Segretariato Regionale del MiBACT per la Puglia e dalla Soprintendenza Archeologia della Puglia con fondi strutturali del Programma Operativo Interregionale. Attrattori culturali, naturali e turismo - P.O.In. 2007-2013.

Elemento caratterizzante dell’intervento a fini conservativi e divulgativi  è l’installazione artistica del giovane Edoardo Tresoldi: una struttura in rete metallica leggera e trasparente che ridisegna i volumi originari dell’antica basilica, costruita a ridosso della chiesa medievale esistente. Un’opera permanente che fa dialogare  archeologia e arte contemporanea, integrandosi con l’ambiente circostante.

Siponto foto di Giacomo Pepe Visitatori_Siponto Siponto 2 ph Giacomo Pepe Siponto