1 maggio apertura straordinaria dell'Archivio di Stato di Brindisi

01/05/2013

Brindisi Archivio di Stato

PRIMO MAGGIO<br>Musei e luoghi della cultura statali aperti gratuitamente

Il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, in occasione del 1° maggio, offre la possibilità a tutti gli italiani e ai turisti stranieri di conoscere e riscoprire il grande patrimonio culturale e artistico italiano.
L’Archivio di Stato di Brindisi effettuerà l’apertura straordinaria al pubblico per l’intera giornata. Sarà possibile visitare la sede monumentale dell’Archivio e conoscere la sua storia dalla fondazione del convento di S.Teresa  avvenuta alla fine del XVII secolo grazie alla donazione fatta ai carmelitani scalzi dal sacerdote brindisino Francesco Monetta, alla sua edificazione, fino alla soppressione dell’ordine religioso avvenuta dopo l’Unità d’Italia. Allora il convento passò al Ministero della Difesa e fu usato per circa un secolo come caserma con la denominazione “Gabriele Manthonè”.
Dopo un trentennio di abbandono, nel 1981 l’edificio venne consegnato al Ministero per i Beni e le Attività Culturali e destinato a sede dell’Archivio di Stato, che vi si trasferì nel corso del 1990 dopo accurati lavori di restauro.
Nel corso delle visite guidate saranno illustrati i compiti dell’Istituto e i servizi offerti al pubblico e sarà presentato anche il cospicuo patrimonio di documenti conservati che riguardano la storia della città e dei comuni della provincia dalla fine del 1500 agli anni ’50 del novecento.



Brindisi, Archivio di Stato
Orario: 8.45-20.15
Telefono: 0831523412/3
Fax: 0831521308
E-mail: as-br@beniculturali.it