I cantieri del Segretariato regionale del MIBAC per la Puglia: work in progress

04/02/2019

Bari - Segretariato regionale del MIBAC per la Puglia

COMUNICATO STAMPA

Il Segretariato regionale del MIBAC per la  Puglia, in occasione dell’inizio del nuovo anno, presenta una sintesi delle principali attività svolte nell’ambito dei compiti istituzionali assegnatigli dal DPCM 171/2014  art.32 lett. o) di stazione appaltante in relazione agli interventi da effettuarsi con fondi dello Stato o affidati in gestione allo Stato sui beni culturali presenti nel territorio regionale.

Nel rispetto del principio della massima trasparenza, per avvicinare i cittadini all’operato della Pubblica Amministrazione e condividere le migliori pratiche, esperienze e risultati, sono pubblicate sul sito web istituzionale del Segretariato regionale www.puglia.beniculturali.it le schede di approfondimento dei singoli cantieri, in continuo aggiornamento.

Si comunica inoltre che dal 2 gennaio 2019 è stato attivato il portale  per le gare e i bandi telematici alla URL https://puglia-beniculturali.acquistitelematici.it/.

Aggiornamenti su alcuni dei cantieri in corso :

L’articolato complesso di lavori di consolidamento e restauro della Chiesa di S. Giovanni Evangelista in Lecce ha preso avvio in data 14.05.2018. Gli interventi si prevede che saranno completati entro la fine del 2019. Le attività in corso di svolgimento interessano il complesso nella sua quasi interezza, in quanto i fenomeni di degrado riscontrati in fase progettuale erano presenti sui lastrici solari e i muri d’attico, in corrispondenza del campanile “piccolo”, delle murature interne della Chiesa, delle strutture lignee portanti la copertura e del sottostante cassettonato ligneo. I lavori riguarderanno, infine, l’impianto di illuminazione e gli infissi. 

I lavori di restauro e valorizzazione di Forte a Mare a Brindisi hanno preso avvio in data 14.03.2018 e se ne prevede la conclusione entro la fine dell’estate del 2019. Finora si è provveduto al restauro della cortina muraria del fronte nord, a realizzare una quota parte delle opere necessarie a consentire la fruizione del percorso di visita in copertura, a completare le indagini archeologiche e, attraverso la piantumazione controllata della macchia mediterranea spontanea, alla rinaturalizzazione di parte della piazza d’armi.

L'intervento di recupero e valorizzazione dell'ex Mercato del Pesce a Bari, attualmente in corso, ha raggiunto, una volta completata la messa a disposizione a favore della stazione appaltante da parte del Comune di Bari, un coerente stato di avanzamento dei lavori dalla ripresa degli stessi avvenuta il 15 maggio 2018. Sono stati completati gli interventi di consolidamento e rinforzo strutturale, gli interventi sui prospetti e sono in corso di definizione le lavorazioni sul piano delle coperture, con l'installazione della tettoia di protezione della galleria del piano primo. Nell’area mercatale al piano terra stanno per essere avviate le lavorazioni impiantistiche e le finiture. Si prevede di concludere i lavori nel mese di settembre 2019, salvo imprevisti considerata la natura dell’intervento.

I finanziamenti per i lavori al Castello di Manfredonia  sono finalizzati a migliorare la fruizione del Museo Nazionale Archeologico. Recentemente, in seguito a gara pubblica, è avvenuta l’aggiudicazione provvisoria e,  ultimata la verifica dei requisiti, come per legge,  si procederà alla stipula del contratto e  salvo imprevisti e/o ricorsi la consegna dei lavori dovrebbe avvenire entro aprile 2019, con ultimazione degli stessi  entro il 2019.

Si comunica, inoltre, che il 29 gennaio 2019 è stato sottoscritto il verbale di consegna dei lavori di protezione e conservazione delle impronte di dinosauro e della paleosuperficie al Cava Pontrelli di Altamura (BA). L’intervento è oggetto di un primo finanziamento di un milione di euro finalizzato alla tutela di questo straordinario giacimento inserito in un contesto paesaggistico di grande rilevanza. Il progetto prevede l’avvio di attività di studio sistematico e la contestuale messa a punto di una serie di interventi volti alla protezione e alla conservazione ottimale dell’inestimabile patrimonio paleontologico. La durata dell’intervento è prevista in 330 giorni con ultimazione presunta entro dicembre 2019.

A dicembre 2018, a conclusione del primo lotto di lavori e nelle more del completamento della progettazione per l’ultimazione degli interventi, è stato riconsegnato il Teatro Margherita al Comune di Bari   mentre ad ottobre 2018,  ultimati i  lavori di  restauro del portico e di alcuni ambienti dell’ex convento di Santa Scolastica, sono stati inaugurati nuovi spazi museali  al piano terra e saranno prossime le aperture di nuove sale espositive sia al piano terra che al primo piano del complesso monumentale.

comunicato stampa