Pellegrino di Puglia

La Puglia è un meraviglioso, austero, paese arcaico. L’unico dove si assiste ancora allo spettacolo incontaminato, e per interminabili distese, in una flora anteriore alla calata degli indoeuropei: solo ulivi e viti, viti e ulivi, le piante che nel nome, tenacemente conservato e trasmesso, rilevano ancora di essere state trovate sul posto dagli invasori ariani. […] Ritrovare o conservare, non si sa bene: la tradizione, in un luogo così tenacemente arcaico, può riscoppiare anche dopo secoli e secoli di letargo.”
 Cesare Brandi


Le parole di Cesare Brandi, pellegrino di Puglia per eccellenza, ci conducono in un itinerario che  si snoda attraverso le sterminate distese di ulivi del Salento, i colori cangianti della Valle d'Itria, i paesaggi del grano e della vite, sino ad arrivare alle atmosfere fatate della Foresta Umbra, sul Gargano. A Siponto scopriremo le forme con cui la tradizione si rinnova: perché non c’è memoria senza coscienza del presente e visione del futuro.
Ringraziamo per i loro scatti: Nicola Amato, Teresa Arborea, Donatella Campanile, Caterina I. Chimienti, Paolo Damiano Dolce, Beppe Gernone, Marina Mongiovì, Donato Sivilla, Michele Torregrossa.
Link al video https://www.facebook.com/segretariatoregionalepuglia/videos/1125668911134195/