A tavola con i Santi

Copertina_AtavolaSanti
Autore
a cura di Marisa Milella, Raffaele Gorgoni
Tipo
Catalogo della mostra

Dati bibliografici

Bari, Mario Adda Editore, 2015;  63p, illustrazioni: 24 a colori, 2 bianco e nero.  

Descrizione

Il cibo è, per gran parte delle religioni, un valore oltre che una sostanza o un prodotto. Come il consumo di cibo, anche la rinuncia ad esso ha un valore sacrale e spesso comunitario: è incontro con il divino e unione con gli altri credenti. Il cibo è un dono di Dio. Il concetto di sacralità del cibo è tutt’oggi radicato specie nella società contadina, ne sono prova alcuni usi, rimasti indenni nel tempo, come la benedizione del pane, il pane segnato con la croce, l’invocazione dei santi protettori del raccolto. Numerose sono le azioni di lode, benedizione, ringraziamento e preghiera sul cibo e per il cibo.

 Le festività sono l’occasione per ricordare che l’uomo vive in uno spazio e in un tempo in cui si relaziona in qualche modo con la divinità. Nelle feste è quindi presente una specificità alimentare, che contraddistingue il menù festivo dal consumo di cibo quotidiano.
Cibo, quindi, come “mediatore simbolico per eccellenza della realtà relazionale. Linguaggio privilegiato di canali comunicativi”.

La Mostra “A tavola con i santi.” è stata realizzata dal Segretariato regionale del Mibact per la Puglia in collaborazione con il Comune di Bari e la sede RAI regionale ed è stata finanziata dalla Regione Puglia con fondi POIn (Programma Operativo Interregionale FESR PUGLIA 2007-2013 “Attrattori culturali, naturali e turismo” – Asse II Linea di intervento II 2.1 – Intervento a titolarità regionale “Patrimonio Immateriale e valorizzazione turistica del territorio”).

 Presentazione di Eugenia Vantaggiato  Segretario Regionale MiBACTper la Puglia